1985 – 1988

L’architettura del sistema e’ quindi quella di un VM con diversa utenza CMS ed una macchina Dos ospite del VM che contiene il sistema Cics con data base DL/I
L’integrazione fra le varie parti non e’ semplice. Le macchine CMS sono scompartimentate, cio’ e’ la forza del VM, ma anche un problema per l’integrazione dei dati. Il Dos ha i suoi limiti ed il VM ha bisogno del Dos se non altro per il Vtam.

Un giovane sistemista un po' preoccupato ed immerso nei manuali. In primo piano un terminale 3270 a colori. Quattro colori.

E’ in questo contesto che matura la migrazione all’MVS ed il nuovo IBM 4381, che sara’ installato a fine del 1985, ne garantira’ la potenza di macchina necessaria .

Nel 1985 la Sirti si quota in borsa, viene installato un pacchetto Cics per la gestione del pacchetto azionario.

Prima quotazione del Titolo Sirti alla Borsa di Milano. E' riconoscibile un giovane Romano Prodi.

Il 1986 e’ l’anno della migrazione da VM/CMS Dos ad MVS. I programmi devono essere “ritoccati”, il Jcl e’ stravolto, ma questo non e’ un problema, un sistema di gestione del batch che avevamo realizzato per il Dos ci facilita la conversione.
Tutti i prodotti sono reinstallati in ambiente MVS, spariscono i minidischi e compaiono i file partitioned. Insomma viene rimesso tutto in discussione e ricostruito in MVS, ma alla fine del 1986 il nuovo sistema parte in produzione senza problemi.
L’impegno profuso e’ stato ripagato, l’MVS e’ indubbiamente piu’ stabile e contiene prodotti da cui non si poteva piu’ rinunciare come il Racf e l’Hsm.
Nel 1986 esce un’enciclopedia: “Bytes – Corso avanzato di cultura informatica” dell’Editoriale Jackson della quale ho scritto la parte relativa al linguaggio Cobol.

L'enciclopedia della Jackson alla quale ho collaborato. E' caratteristica la grafica computerizzata stile anni '80.

Quasi 200 pagine in cui le varie istruzioni venivano esemplificate con brevi programmi.
Il 1987 e’ l’anno del DB2. Viene fatta la prima installazione di prova, se ne studiano le caratteristiche e viene pianificata la migrazione dei dati presenti su DL/I . L’obiettivo e fare del DB2 la base dati dell’Azienda, il punto unico su cui cercare il dato.
Ed a fine 1987 in sala macchine si fa spazio, entra il 3090. Diversamente dai precedenti 4341 e 4381, il 3090 e’ raffreddato ad acqua e si porta dietro pompe, sistemi di raffreddamento che lo rendono mastodontico.
E nella primavera del 1988 arriva anche la laurea.

Dopo 13 anni la Laurea in Fisica

La tesi riguarda la simulazione al computer dell’esperimento di Rutherford di scattering di particelle alfa. L’esperimento che porto’ al riconoscimento del nucleo degli atomi. Voto 106/110.

Diciannove esami, dieci trenta ed un paio di "incidenti". Mi ero fatto la promessa, nella mia condizione di lavoratore studente, di accettare tutti i voti.

Ed alla fine del 1988 comincia l’interesse su un sistema operativo particolare: l’OS/2 di IBM.
Una ristrutturazione organizzativa porta alla creazione di un reparto “IT-STD” nel quale confluiscono le risorse di sistema e di Trasmissione Dati e che continuero’ a condurre fino adesso.